Le meraviglie di Roma: Visita al parco del Colosseo

Vi sono svariati motivi che spingono milioni di turisti a visitare la città di Roma su base annuale. La capitale italiana vanta un numero straordinario di opere d’arte, edifici storici, musei, fontane meravigliose, obelischi, archi, chiese e piazze invidiate da tutto il pianeta. Questa promiscuità di bellezze è principalmente dovuta all’eredità storica che la città eterna trascina dietro di sé: nell’antichità è stata la Capitale dell’impero romano, che l’ha resa immortale nella locuzione “Roma Caput Mundi”; in epoca moderna divenne la sede di una istituzione millenaria che plasmò la cultura occidentale, ovvero il Papato; infine, in epoca contemporanea divenne la capitale della giovane Monarchia italiana e successivamente della Repubblica italiana, fino i giorni nostri.

La mille miglia: un’esperienza tutta italiana

Nel 1927, a Brescia, città economicamente florida nell’Italia settentrionale, ha inizio una tradizione tutta italiana legata al mondo dell’automobilismo.
La città è in fermento perché si sta pensando di assegnare al capoluogo lombardo una tappa del Gran Premio d’Italia, evento molto ambito che porterebbe con sé ingenti introiti. Qualcosa va storto, la tappa non viene assegnata, e i bresciani devono rinunciare al Gran Premio d’Italia.

Festa della repubblica: i Giardini del Quirinale

Il due giugno rappresenta una data memorabile per la Repubblica italiana in quanto segna la nascita dell’ordinamento repubblicano.
Questa giornata celebrativa si rifà alla data del referendum istituzionale del 1946, anno nel quale, la popolazione italiana, stremata dal secondo conflitto mondiale, venne chiamata a scegliere il nuovo ordinamento giuridico sul quale ricostruire l’impianto istituzionale del Paese.
Il referendum poneva un semplice quesito ai cittadini italiani, ovvero scegliere tra la monarchia o la repubblica come forma di Stato. Si consideri che il Paese aveva appena superato un conflitto mondiale durato sei anni e il ventennio fascista, anni bui in cui i diritti politici e sociali del Bel paese furono completamente negati e oscurati.

Le meraviglie d’Italia: la Reggia di Caserta

Tra le innumerevoli bellezze italiane una sezione a parte meritano i meravigliosi edifici e monumenti storici che caratterizzano il territorio del Bel paese. È futile provare a citare tutti i monumenti delle città d’arte come la fontana di Trevi, il Colosseo, l’Altare della Patria a Roma, il Duomo di Firenze, la Torre di Pisa, il castello Sforzesco di Milano oppure piazza San Marco a Venezia. Ce ne sono troppi e ognuno di questi meriterebbe profuse descrizioni.

La giornata internazionale dei monumenti e dei siti

Il 18 Aprile è una ricorrenza sconosciuta ai più. Si tratta della giornata internazionale dei monumenti e dei siti istituita dall’ICOMOS e dalla Conferenza Generale UNESCO. Scopriamone le origini.

Nel 1982, l’International Council of Monuments and Sites (ICOMOS), un’organizzazione non governativa che si occupa della conservazione dei monumenti e dei siti mondiali, con l’approvazione della conferenza generale dell’UNESCO, instituì la giornata mondiale dei monumenti e dei siti.